Materiali

Biancone di Apricena

Il Biancone di Apricena è una pietra naturale calcarea marnoso, leggermente dolomitico, assai compatto, durevole e con caratteri intrinseci senz'altro uniformi. Ha un colore di fondo sempre molto chiaro (biancastro o nocciola) e non presenta le fasciature e le venature di tinta diversa così comuni e caratteristiche per le altre varietà della Pietra di Apricena. Qualche minuscola cavernosità della roccia è riempita di calcite secondaria e spicca come una tenue punteggiatura più scura. Questo marmo è privo o quasi di fratture, anche di tipo stilolitico. Circa la sua denominazione, ricordiamo che essa richiama quella del classico calcare compatto, bianco-latteo. Ai bianconi va riferito anche il calcare compatto e di identica tessitura, spesso indicato con il nome di "rosato chiaro". Sul colore di fondo del biancone comune è diffusa una macchiatura rosata che varia alquanto l'insieme cromatico, rendendolo più elegante e più vivo. Se poi il colore rosa di distribuisce lungo sottili linee nastriformi, accentuando il contrasto con il colore di fondo, si è in presenza della varietà nominata "biancone filettato rosa". VARIETA' Biancone San Nazario Biancone Tre Biancone 5B Bianco Picchiettato USI La sua struttura pietrografica lo porta ad essere un ottimo materiale di larghi usi, difatti il biancone viene usato tanto per la realizzazione di strutture portanti, elementi architettonici di vario genere, rivestimenti esterni di vario genere che per la realizzazione di pavimentazioni, decorazioni, parametri murari interni. Ottimo materiale utilizzato sia per interni che per esterni; la sua nuova valenza estetica è esaltata oggigiorno nella realizzazione di manufatti litici di alto profilo estetico, modellati originali forme d'arredo dalla stanza da bagno al vostro living Sistema Requisiti fisici Norma Unità di misura Valore AT Peso per unità di volume RD 2232-2234 del 1939 Kg/m³ 2260* AT Coefficiente d'imbibizione RD 2232-2234 del 1939 % in peso 0,24* AT Coefficiente di compattezza RD 2232-2234 del 1939 0,981* AT Coefficiente di porosità RD 2232-2234 del 1939 0,019* AT Coefficiente di dilatazione lineare termica RD 2232-2234 del 1939 mm/m°C 0,00349* Sistema Requisiti meccanici Norma Unità di misura Valore AT Carico di rottura a compressione semplice RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)200* (b)205,9* AT Carico di rottura a compressione semplice dopo trattamento di gelività RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)194,2* (b)201* AT Carico unitario di rottura a flessione RD 2232-2234 del 1939 MPa (c)15,2 AT Usura per attrito radente RD 2232-2234 del 1939 mm/kg (a)2.72* AT Resistenza all'urto RD 2232-2234 del 1939 Kg/cm (b)15* Direzione della sollecitazione rispetto al piano di stratificazione (a)Normale (b)Parallelo (c)Non riconoscibile in laboratorio alla scala del campione


Bronzetto

Il Bronzetto è una pietra naturale calcarea fortemente compatta, con frattura scheggiosa e polvere bianca. Presenta qualche vacuolo di ridotte dimensioni, riempito da calcite secondaria. Intenso il grado di diagenizzazione che ha quasi completamente cancellato l'originaria tessitura oolitica. Il colore di fondo predominante è di tono caldo, giallo-paglierino, passante talora al marrone chiaro. Esso è ravvivato da bande serpeggianti, messe in evidenza da un'accentuazione dei toni della colorazione fondamentale. All'interno di alcune di queste bande, di colore più chiaro, sono individuabili minute formazioni oolitiche. Numerose e fitte le tracce di stiloliti, sempre ben cementate da calcite generalmente incolore vengono, così, a mancare le venature rosse comuni - in simili condizioni di fatturazione della roccia - nella "pietra di Apricena". Solo al microscopio si rileva, sparsa qua e là, qualche minuscola traccia rossastra, probabilmente di natura bauxitica. Sono anche frequenti sottili leptoclasi, distribuite per lo più normalmente ai piani di stratificazione e saldamente cementate da calcite. USI Il Bronzetto è un ottimo materiale usato in edilizia e per attrezzature urbane. Viene utilizzato tanto per realizzazioni di esteri che d'interni. Facilmente utilizzato per rivestimenti, prodotti litici per interni quali: scale tavoli lavelli, piani cucina, piatti doccia, ornamenti, design litico. Le finiture: Lucidato, levigato, spazzolato, sabbiato, bocciardato, waterjet e spazzolato, fiammato. Sistema Requisiti fisici Norma Unità di misura Valore AT Peso per unità di volume RD 2232-2234 del 1939 Kg/m³ 2270* AT Coefficiente d'imbibizione RD 2232-2234 del 1939 % in peso 0,24* AT Coefficiente di compattezza RD 2232-2234 del 1939 0,985* AT Coefficiente di porosità RD 2232-2234 del 1939 0,015* AT Coefficiente di dilatazione lineare termica RD 2232-2234 del 1939 mm/m°C 0,0044* Sistema Requisiti meccanici Norma Unità di misura Valore AT Carico di rottura a compressione semplice RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)172,6* (b)187,8* AT Carico di rottura a compressione semplice dopo trattamento di gelività RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)169,2* (b)144,6* AT Carico unitario di rottura a flessione RD 2232-2234 del 1939 MPa (c)20,1 AT Usura per attrito radente RD 2232-2234 del 1939 mm/kg (a)3,17* AT Resistenza all'urto RD 2232-2234 del 1939 Kg/cm (b)17,5* Direzione della sollecitazione rispetto al piano di stratificazione (a)Normale (b)Parallelo (c)Non riconoscibile in laboratorio alla scala del campione


Fiorito Adriatico

Il Fiorito Adriatico è una pietra naturale calcara intrapelmicrtitico con intraclasti, pelietse bioclasti. (Framiniferi, Ostracodi, Alghe calcaree) Cavità intergranulari riempite da sparite. Stitoliti VARIETA' Calcare a grana fine, avana con stiloliti USI Il fiorito è un materiale in pietra molto utilizzato per elementi architettonici in genere, usato tanto per pavimentazioni interne che esterne, per rivestimenti, scale e davanzali, è un materiale molto versatile, può essere utilizzato lucido per pavimenti, rivestimenti oppure levigato o grezzo per zoccolature e pavimentazioni e scale esterne cordoli e tantissimi altre destinazioni d'uso. Molto anche usato nel campo d'arreo urbano. Sistema Requisiti fisici Norma Unità di misura Valore AT Peso per unità di volume RD 2232-2234 del 1939 Kg/m³ 2260* AT Coefficiente d'imbibizione RD 2232-2234 del 1939 % in peso 0,39* AT Coefficiente di compattezza RD 2232-2234 del 1939 0,977* AT Coefficiente di porosità RD 2232-2234 del 1939 0,023* AT Coefficiente di dilatazione lineare termica RD 2232-2234 del 1939 mm/m°C 0,00379* Sistema Requisiti meccanici Norma Unità di misura Valore AT Carico di rottura a compressione semplice RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)144,6* (b)142,2* AT Carico di rottura a compressione semplice dopo trattamento di gelività RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)132,4* (b)129,9* AT Carico unitario di rottura a flessione RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)14,2* (b)11,2* AT Usura per attrito radente RD 2232-2234 del 1939 mm/kg (a)2,57* AT Resistenza all'urto RD 2232-2234 del 1939 Kg/cm (b)15* Direzione della sollecitazione rispetto al piano di stratificazione (a)Normale (b)Parallelo (c)Non riconoscibile in laboratorio alla scala del campione


Serpeggiante

Il serpeggiante è una pietra naturale calcarea fortemente compatta, con frattura scheggiosa e polvere bianca. Presenta qualche vacuolo di ridotte dimensioni, riempito da calcite secondaria. Intenso il grado di diagenizzazione che ha quasi completamente cancellato l'originaria tessitura oolitica. Il colore di fondo predominante è di tono caldo, giallo paglierino, passante talora al marrone chiaro. Esso è ravvivato da bande serpeggianti, messe in evidenza da un'accentuazione dei toni della colorazione fondamentale. All'interno di alcune di queste bande, di colore più chiaro, sono individuabili minute formazioni oolitiche. Numerose e fitte le tracce di stiloliti, sempre ben cementate da calcite generalmente incolore. Vengono, così, a mancare le venature rosse comuni - in simili condizioni di fatturazione della roccia - nella "pietra di Apricena". Solo al microscopio si rileva, sparsa qua e là, qualche minuscolo traccia rossastra, probabilmente di natura bauxitica. Sono anche frequenti sottili leptoclasi, distribuite per lo più normalmente ai piani di stratificazione e saldamente cementate da calcite. VARIETA' Serpeggiante di tipo "A": Colore di fondo molto chiaro, quasi bianco avorio. Le bande, per contro, sono più marcate, mentre si nota qualche rara stilolite, messa in evidenza dal colore rossastro. Serpeggiante di tipo "E": In questa varietà sono notevoli i toni rosati delle bande sottili ed ondulate, che spiccano particolarmente sul solito colore di fondo. Serpeggiament di tipo "misto": Questo marmo associa, di norma, i caratteri peculiari del serpeggiante classico, del serpeggiante "E" e del "Biancone" USI Il serpeggiante è un ottimo materiale usato in edilizia e per arredamenti urbani, viene utilizzato tanto per realizzazioni per esterni che per interni. Facilmente utilizzato per rivestimenti interni/esterni, inoltre si realizzano prodotti litici per interni quali: scale, tavoli, lavelli, piani cucina,piatti doccia, ornamenti, design litico. Le finiture: Lucidato, levigato, spazzolato, sabbiato, bocciardato, waterjet e spazzolato, fiammato Sistema Requisiti fisici Norma Unità di misura Valore ASTM Peso per unità di volume C97 Kg/m³ 2692* ASTM Coefficiente d'imbibizione C97 % in peso 0,21* AT Coefficiente di compattezza RD 2232-2234 del 1939 0,974* AT Coefficiente di porosità RD 2232-2234 del 1939 0,026* AT Coefficiente di dilatazione lineare termica RD 2232-2234 del 1939 mm/m°C 0,0031* Sistema Requisiti meccanici Norma Unità di misura Valore ASTM Resistenza alla compressione C170 MPa 142,22* ASTM Resistenza a flessione mediante trazione C880 MPa 10,74* ASTM Resistenza all'abrasione C241 mm/kg 32,24* AT Resistenza all'urto RD 2232-2234 del 1939 Kg/cm (b) 17,5* Direzione della sollecitazione rispetto al piano di stratificazione (a)Normale (b)Parallelo (c)Non riconoscibile in laboratorio alla scala del campione


Silvabella

Il Silvabella è una pietra naturale calcarea compatta di costituzione uniforme e di notevole resistenza, a frattura concoide e con polvere bianca. Nei vacuoli di piccole dimensioni, formatesi entro la sua massa, si annidano noduletti calcitici. La tinta di fondo è marrone, con diverse sfumature che caratterizzano le sottili fettucce lievemente ondulate e tra loro parallele, da cui la roccia è attraversata. La calcite che cementa le stiloliti ha una tenue colorazione giallastra e rossastra; incolore è quella che salda le fratture disposte normalmente ai sistemi di bande USI: Il Silvabella è un materiale particolarmente adatto alla realizzazione di pavimenti per interni, rivestimenti di classe ed oggetti di design litico per arredo d'interni Sistema Requisiti fisici Norma Unità di misura Valore AT Peso per unità di volume C97 Kg/m³ 2680* AT Coefficiente d'imbibizione C97 % in peso 0,13* AT Coefficiente di compattezza RD 2232-2234 del 1939 0,988* AT Coefficiente di porosità RD 2232-2234 del 1939 0,012* AT Coefficiente di dilatazione lineare termica RD 2232-2234 del 1939 mm/m°C 0,00299* Sistema Requisiti meccanici Norma Unità di misura Valore AT Carico di rottura a compressione semplice RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)171,6* (b)148,6* AT Carico di rottura a compressione semplice dopo trattamento di gelività RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)174,6* (b)187,8* AT Carico unitario di rottura a flessione RD 2232-2234 del 1939 MPa (a)14,2* (b)12,5* AT Usura per attrito radente RD 2232-2234 del 1939 mm/kg (a)2,61* AT Resistenza all'urto RD 2232-2234 del 1939 Kg/cm (b)17,5* Direzione della sollecitazione rispetto al piano di stratificazione (a)Normale (b)Parallelo (c)Non riconoscibile in laboratorio alla scala del campione


Stonemotion ©2013 | Via Papa Giovanni XXIII, 37 Apricena, 71011 (FG) - Tel: +39 0882.644982 | Powered by Damping Studio Service